Wallet Bitcoin: Tipi di Portafogli di archiviazione e loro funzionamento

Ognuno di voi probabilmente possiede già il suo primo bitcoin o almeno ne ha sentito parlare. Ma come si fa a tenere al sicuro il bitcoin e le altre criptovalute? Come ci si può proteggere da hacking e furti? Nel seguente articolo, forniamo una panoramica di tutte le soluzioni di archiviazione di bitcoin, dai wallet bitcoin cartacei ai wallet bitcoin desktop ai wallet bitcoin hardware

Bitcoin è una criptovaluta virtuale P2P basata sulla tecnologia blockchain. È stato sviluppato dalla persona o dalle persone che si celano dietro lo pseudonimo di ‘Satoshi Nakamoto’ ed esiste da oltre un decennio. Una rete P2P, basata sul meccanismo PoW (proof of work), è una federazione decentralizzata di computer indipendenti di tutto il mondo. Questi computer risolvono complessi algoritmi matematici per aggiungere nuovi blocchi alla blockchain e convalidare le transazioni sulla rete.

Vantaggi rispetto ai sistemi monetari convenzionali: Le transazioni sono..

  • … irreversibili, non possono essere annullate.
  • …più o meno anonime, in quanto nessun nome reale è associato agli indirizzi bitcoin.
  • … veloci e globali – non importa in quale Paese si trovi il destinatario della transazione, questa viene confermata in pochi minuti.
  • …sicure, attraverso l’uso della crittografia.

Queste caratteristiche transazionali, unite al fatto che un algoritmo non ti darà mai più di 21.000.000 di bitcoin e che l’intera popolazione mondiale può utilizzarlo, rendono il bitcoin l’investimento più eccitante del nostro tempo. Dall’inizio del 2017, il prezzo è aumentato in modo significativo a causa del maggiore interesse da parte degli investitori (al dettaglio) e ha raggiunto il picco precedente di 20.000 dollari nel dicembre 2017. Dopo essere sceso a 3300 dollari all’inizio del 2019, ora è risalito a $19.228,77. Il Bitcoin può essere acquistato o venduto su vari exchange e broker. Alcuni dei più noti includono eToro, Skilling, Plus500 (broker CFD), Binance, Bitpanda e Coinbase. I servizi di brokeraggio, come eToro, spesso offrono un proprio portafoglio attraverso il quale i clienti possono coprire direttamente i loro investimenti. In questo articolo, imparerà come proteggere il suo prezioso investimento in bitcoin con i portafogli, nonché come funzionano e a cosa prestare attenzione.

Che cos’è un wallet bitcoin?

Un portafoglio bitcoin è un software che le permette di conservare e proteggere in modo sicuro i tuoi bitcoin con una chiave privata. In senso letterale, il bitcoin stesso non è memorizzato in un portafoglio. Risiede nella blockchain in ogni momento. Tuttavia, la chiave privata è conservata dal portafoglio. Solo chi possiede la chiave privata ha accesso all’invio e alla ricezione di bitcoin dal portafoglio. I portafogli Bitcoin possono essere suddivisi in quattro categorie, a seconda del loro supporto:

1. Wallet Bitcoin Desktop

I portafogli desktop vengono installati sul tuo computer e sono disponibili per tutti i sistemi operativi più diffusi (Windows, Linux, macOS). Permettono di creare un indirizzo bitcoin, di inviare/ricevere bitcoin e di gestire la tua chiave privata. Uno dei portafogli desktop più noti è Electrum.

2. Wallet Bitcoin mobile

I wallet mobile hanno le stesse funzioni dei portafogli desktop, ma il loro vantaggio è che possono essere utilizzati ovunque e in qualsiasi momento. Per inviare bitcoin a qualcun altro nel mondo reale o per pagare una fattura presso un commerciante di bitcoin, non sempre abbiamo accesso a un computer desktop. I wallet mobile bitcoin per smartphone offrono funzionalità aggiuntive come il ‘Touch2pay’ tramite scansione NFC o codice QR. Sono disponibili diversi portafogli mobili per entrambi i sistemi – Android e iOS.

3. Wallet online

I portafogli web sono applicazioni basate sul web che consentono anche l’invio/ricezione di bitcoin e la gestione della chiave privata. Tuttavia, queste informazioni vengono memorizzate online, per cui occorre prestare attenzione quando si sceglie un portafoglio web.

4. Wallet Bitcoin hardware

Ledger-wallet-Nano-S
Ledger Wallet Nano S, il portafoglio hardware più famoso al mondo

Il modo più sicuro per conservare i bitcoin è quello dei portafogli hardware. Si tratta di dispositivi simili a chiavette USB appositamente protetti, che possono essere collegati a qualsiasi computer tramite una porta USB. Essendo un dispositivo fisico, è protetto dalla maggior parte delle minacce. Ad oggi, ci sono stati solo pochi casi in cui i virus sono riusciti ad accedere ai portafogli hardware. I portafogli più noti di questo tipo sono Trezor e Ledger. Un altro tipo speciale di portafoglio hardware è il portafoglio cartaceo. I generatori, come BitAddress.org, possono elaborare i dati della chiave pubblica e privata necessari per accedere e utilizzare i bitcoin, ad esempio generandoli sotto forma di codice QR che può essere stampato su un pezzo di carta. I criminali non possono accedere ai dati attraverso i canali online. Un buon occultamento è molto importante per una corretta conservazione a lungo termine.

Come funziona un wallet bitcoin?

Come detto all’inizio, un portafoglio bitcoin non contiene bitcoin, ma solo le chiavi private corrispondenti per accedervi sulla Blockchain.

Cosa sono le chiavi private e pubbliche?

Bitcoin e altre criptovalute utilizzano la crittografia a chiave pubblica per firmare le transazioni. La chiave pubblica è l’indirizzo a cui viene inviata la transazione. Tuttavia, può accedervi solo chi possiede la chiave privata corretta. Ecco perché è importante mantenere segreta la chiave privata. La frase “Sii la tua banca” deriva dal fatto che chi possiede sia la chiave pubblica che la chiave privata in combinazione, avrà sempre il pieno controllo sul suo denaro (Bitcoin), senza poterlo minare.

Diversi tipi di portafogli

A livello tecnico, esistono due tipi di portafogli.

1. Wallet HD

Il metodo di derivazione più noto è il metodo HD, motivo per cui si parla anche di ‘portafoglio HD’. I seed vengono codificati utilizzando parole inglesi, note anche come codici mnemonici. Si tratta di 12-24 parole che rappresentano una chiave a 512 bit. È importante archiviare queste parole in un luogo sicuro, lontano da Internet. In un portafoglio deterministico, tutte le chiavi derivano dalla chiave master. Tutte le chiavi generate da questi portafogli sono collegate tra loro e possono essere recuperate utilizzando una fonte di seed.

2. Nessun wallet HD

A differenza del primo, i portafogli non deterministici sono generati indipendentemente l’uno dall’altro da qualsiasi numero. Di conseguenza, le chiavi non hanno alcuna relazione tra loro. Il nome colloquiale è“JBOK“, che significa semplicemente “mazzo di chiavi”. Un esempio di questa tecnologia è il primo portafoglio bitcoin in assoluto, che oggi si chiama ‘Bitcoin Core’.

Cosa sono gli indirizzi bitcoin e come vengono creati?

Chiunque veda un indirizzo bitcoin per la prima volta si chiede: “Cosa significa?”. Se non si ha esperienza in questo campo, è anche comprensibile: 1FsaeyODSnFke3WUYlaPThNrwFFm9plrQ. Per ottenere un indirizzo di questo tipo, bisogna prima ottenere una coppia di chiavi – privata e pubblica. Poiché l’indirizzo non è altro che una forma abbreviata della chiave pubblica codificata in Base58, può essere recuperato utilizzando la chiave privata.

Come funziona la transazione?

Una transazione bitcoin dal mittente al destinatario contiene tre informazioni:

  1. Da quale indirizzo del mittente attuale proviene il bitcoin?
  2. Quanto bitcoin deve essere inviato?
  3. Indirizzo del destinatario.

Come sai dal paragrafo precedente, per firmare la transazione è necessaria una coppia di chiavi: l’indirizzo bitcoin (chiave pubblica) e la chiave privata. La chiave privata firma i tre dati della transazione bitcoin di cui sopra per il destinatario. Questa firma trasmette la transazione alla rete bitcoin. Deve ancora essere convalidato dai minatori per poter finalmente raggiungere il destinatario.

Perché ho bisogno di un portafoglio bitcoin?

“Se le chiavi non sono tue, le monete non sono tue” è una frase popolare tra gli investitori di criptovalute che ha una spiegazione. Come già sai, per avere il controllo sui suoi bitcoin, devi avere una coppia di chiavi composta da una chiave pubblica e una privata. Quando acquisti bitcoin su un exchange, lasci il controllo delle chiavi private all’exchange, il che la mette a rischio in caso di chiusura fraudolenta dell’exchange o di un attacco di hacking. All’inizio, una situazione simile si è verificata con la borsa di Mt. Gox, che ha dovuto chiudere i battenti con una mossa sorprendente. Dopo diversi anni e cause legali, gli ex clienti di MtGox stanno ancora aspettando il pagamento del loro denaro.

Di recente abbiamo assistito anche all’attacco a Binance, il più grande exchange di criptovalute fino ad oggi. Nel caso di Binance, il danno ammonta a 7.000 bitcoin (valore nel giorno dell’hack: 40.000.000 USD). L’exchange ha risorse sufficienti per riprendersi dall’hack. Tuttavia, l’hackeraggio di uno degli scambi di criptovalute più grandi e più sicuri sul mercato evidenzia l’importanza di essere padroni delle proprie chiavi private se si investe in bitcoin a lungo termine. Come sapete, dove c’è molto denaro su Internet, i gruppi di hacktivisti non sono lontani. Gli exchange a volte devono gestire criptovalute per un valore di miliardi di dollari e non sono necessariamente specializzate nella sicurezza informatica. Negli ultimi due anni, è stata osservata una tendenza crescente dell’attività degli hacker in tutto il mondo. In un solo giorno del 2018, sono stati rubati beni di criptovaluta per un valore di 2.700.000 dollari, riporta Coindesk.

Quali portafogli sono consigliati?

Vorremmo presentarti i seguenti portafogli bitcoin standard per conservarli in modo sicuro..

Wallet hardware Bitcoin

I wallet crypto hardware per criptovalute sono l’opzione migliore se vuoi proteggere l’accesso ai suoi bitcoin. Rispetto ai portafogli software, i rischi di sicurezza sono ridotti al minimo perché si tratta di un dispositivo fisico. Pertanto, la probabilità di un attacco hacker è molto bassa, poiché l’hacker dovrà entrare in contatto fisico con il dispositivo.

Trezor e Ledger

I portafogli hardware di SatoshiLabs e Ledger, Trezor One e Ledger Nano S, sono i prodotti più popolari sul mercato. Entrambi i portafogli supportano un’ampia gamma di valute alternative. Al momento della stesura di questo articolo, Ledger Nano S è in grado di memorizzare in modo sicuro 57 tipi di criptovalute, mentre Trezor One ne può memorizzare 14. Sono disponibili tutte le principali criptovalute, come Bitcoin, Ethereum, IOTA, Cardano, Litecoin, Binance Coin, Monero, EOS, Dash o Stellar. Esistono anche diversi token basati sullo standard Ethereum ERC-20. Altre caratteristiche comuni sono l’utilizzo dell’autenticatore FIDO U2F, un’interfaccia USB e un peso ridotto di 16 g (Ledger Nano S) e 12 g (Trezor One) Trezor Model One è il primo portafoglio hardware ed è un’invenzione dello sviluppatore Slush, che ha fondato SatoshiLabs più di cinque anni fa ed è ancora il suo amministratore delegato Ledger Nano è stato sviluppato in Francia e dispone di uno schermo e di una tastiera propri. A differenza di Trezor One, Ledger non è completamente open source, in quanto il codice del firmware del portafoglio Ledger non è disponibile pubblicamente. Tuttavia, le informazioni sono abbastanza dettagliate da poter essere pienamente attendibili. Un’altra differenza è la crittografia delle password in entrambi i portafogli hardware. Questo serve come ulteriore meccanismo di sicurezza, oltre all’elenco di parole (semi). Mentre la password per Trezor One deve essere inserita dalla tastiera del computer a cui è collegato il portafoglio, nel caso di Ledger Nano S, il PIN deve essere inserito utilizzando i tasti della chiave.

dettagli
LEDGER NANO X
dettagli
  • Display - 128x64 px
  • Dimensione - 72mm x 18.6mm x 11.75mm
  • Peso - 34g
  • Connettività  - Bluetooth, USB
  • Compatibilità - Windows 8.1+, macOS 10.14+, Linux, iOS 13+, Android 7+
  • NFT
dettagli
TREZOR MODEL T
dettagli
  • Display - 240x240 px, a colori
  • Dimensione - 64 mm x 39 mm x 10 mm
  • Peso - 22g
  • Metodo di connessione  - USB
  • Compatibilità - Windows 10+, macOS 10.11+, Linux, Android
dettagli
LEDGER NANO S PLUS
dettagli
  • Display - 128x64 px
  • Dimensione - 62.39mm x 17.40mm x 8.24mm
  • Peso - 21g
  • Connettività  - USB
  • Compatibilità - Windows 8.1+, macOS 10.14+, Linux, Android 7+
  • NFT

Portafogli desktop e mobile

I portafogli software sono particolarmente utili per i piccoli investitori che non vogliono pagare un extra per un portafoglio hardware, ma vogliono comunque avere il pieno controllo dei loro investimenti. electrum wallet bitcoin Electrum è un popolare portafoglio bitcoin che utilizza una rete decentralizzata di server per sincronizzare la blockchain, quindi non necessita di spazio sul disco rigido locale. Le chiavi private sono criptate e conservate solo sul computer dell’utente. Ripristina l’accesso a bitcoin utilizzando una frase da annotare durante la creazione del portafoglio e da salvare. È anche possibile visualizzare il saldo del conto di un indirizzo bitcoin in modalità “View Only” senza collegare un computer a Internet. Electrum Bitcoin Wallet è disponibile per: Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8, Windows 10, OS X, Linux, nonché per gli smartphone Android. Per gli smartphone iOS, si consiglia l’applicazione Edge Mobile Wallet. Questo portafoglio offre una crittografia automatica.

Portafogli falsi

Quando scegli un portafoglio per il software, devi sempre assicurarsi che gli sviluppatori siano seri. A tal fine, è consigliabile condurre una ricerca approfondita su Google e controllare i post sui forum per verificare che lo sviluppatore in questione sia affidabile. Il software deve essere scaricato solo tramite il sito web del fornitore. In caso contrario, l’utente rischia di scaricare un software backdoor che potrebbe consentire a un aggressore di accedere a bitcoin in un secondo momento. Anche i portafogli hardware dovrebbero essere acquistati direttamente dal produttore. I truffatori hanno già dotato i portafogli di una serie di parole ‘preconfigurate’ che l’acquirente può utilizzare. I truffatori non hanno quindi ostacoli per accedere alle criptovalute.

Conclusione

Se non sei un trader attivo, dovresti proteggere il tuo portafoglio con un software o un hardware. In caso contrario, non è possibile garantire la piena sicurezza di una terza parte – ad esempio, se l’exchange viene violatao le valute che hai già acquistato vengono perse. A tal fine, la cosa più importante è conservare l’elenco delle chiavi private e delle password. Conserva il meno possibile le sue criptovalute su exchange dubbi. Trasferisci sempre le tue monete in un portafoglio sicuro, c’è l’imbarazzo della scelta. Se non vuoi sottoporti allo stress di detenere criptovalute, dovresti iscriverti a un broker affidabile e autorizzato come eToro, Skilling o Plus500 (un broker CFD). I broker si assicurano che i tuoi investimenti siano legalmente garantiti.

I migliori portafogli Bitcoin:

dettagli
LEDGER NANO X
dettagli
  • Display - 128x64 px
  • Dimensione - 72mm x 18.6mm x 11.75mm
  • Peso - 34g
  • Connettività  - Bluetooth, USB
  • Compatibilità - Windows 8.1+, macOS 10.14+, Linux, iOS 13+, Android 7+
  • NFT
dettagli
TREZOR MODEL T
dettagli
  • Display - 240x240 px, a colori
  • Dimensione - 64 mm x 39 mm x 10 mm
  • Peso - 22g
  • Metodo di connessione  - USB
  • Compatibilità - Windows 10+, macOS 10.11+, Linux, Android
dettagli
LEDGER NANO S PLUS
dettagli
  • Display - 128x64 px
  • Dimensione - 62.39mm x 17.40mm x 8.24mm
  • Peso - 21g
  • Connettività  - USB
  • Compatibilità - Windows 8.1+, macOS 10.14+, Linux, Android 7+
  • NFT
Dean Dec

Autore: Dean Dec

Ha incontrato per la prima volta le criptovalute all'inizio del 2017 e da allora è rimasto affascinato dalla tecnologia e dai potenziali problemi globali che può risolvere. Il potenziale rivoluzionario della tecnologia blockchain lo ha entusiasmato e ha contribuito alla sua attenzione professionale per la digitalizzazione e il bitcoin.